Santa Maria della Versa (PV)

Frazione Valdamonte, 58 – Tel. 0385 79665 – Cell: 333 8176256 (Alberto) – valdamonte@gmail.com – www.valdamonte.it – Agriturismo: Cell. 334 7851225 (Carola) – info@valdamonte.it – Pagina Facebook Valdamonte – Consigliata la prenotazione

Un po' di storia, raccontata da Carola e Alberto:

Nella valle che unisce Santa Maria della Versa a Rovescala si trova la località Valdamonte, una piccolissima frazione di circa una trentina di abitanti immersa nelle viti e nei morbidi terreni che caratterizzano questa zona. Valli immense che spingono gli occhi verso un orizzonte lontano che si perde nel verde dei campi e nell’azzurro del cielo.

Qui, più di 100 anni fa, nasceva L’azienda Agricola Valdamonte un insieme di storia, passione e tradizione che mi porta a volerne sapere di più con i proprietari Carola e Alberto, due giovanissimi sposi. Mi accoglie Carola, una neo mamma di 24 anni con un sorriso solare e rassicurante, che da buona padrona di casa mi fa subito accomodare in agriturismo; Alberto è in cantina alle prese con alcuni passaggi della vinificazione, perché qui il vino la fa da padrona.

Iniziando a chiacchierare con Carola, mi racconta che l’azienda è molto antica in quanto era del nonno di Alberto, a quei tempi era portato a pensare di più ad una vinificazione per uso familiare, ma quando nel 2009 subentra Alberto, laureato in enologia, l’azienda fa il suo salto di qualità. Viene investito anche nella sistemazione della struttura cambiandone a volte l’intero aspetto, mantenendone intatti i sapori e i profumi di un luogo accogliente e ricco di storia.

L’azienda possiede circa 330 pertiche di terreno lavorato prevalentemente con viti di Pinot Nero, Barbera, Uva Rara, Riesling che si estendono tra Valdamonte e la frazione Torrone, con qualche nuovo impianto di Croatina anche nella zona di Scazzolino. Proprio dalla prima raccolta di quest’uva matura è stata imbottigliata La Mossa Perfetta, una bottiglia nata per il progetto Bonarda dei Produttori. Poi orzo, frumento, erba medica, un orto ed un pollaio che papà Gigi segue con dedizione insieme al figlio Alberto completano le colture.

Carola mi racconta che è un impegno giornaliero svolgere questo tipo di lavoro e ciò che li rende felici è sapere che possono contribuire a far star bene la gente ed essere riconosciuti da diverse guide come Slow Food, Gambero Rosso o ricevere il massimo riconoscimento da Vini Buoni d’Italia per il Bonarda 2014, una conferma in più che li spinge a migliorarsi ogni giorno.

L’azienda è passata dalla produzione di circa 7000 bottiglie nel 2009, a circa 20.000 nell’ultimo anno producendo differenti tipologie di vino con una novità per l’anno 2019: uno Spumante Metodo Classico che non vedo l’ora di assaggiare!

Nel 2017 Carola vuole dare un plus a tutti i clienti della cantina e decide di aprire l’agriturismo che è il valore aggiunto alla struttura e al servizio già esistente.

L’agriturismo a conduzione familiare, lavora sabato e domenica su prenotazione e offre una cucina di tradizione con uno sguardo all’innovazione, seguendo chiaramente un iter stagionale per poter degustare al meglio i prodotti dell’orto.

 ravioli di brasato, i tortelli e tutte le altre paste fatte in casa, i brasati, gli arrosti e le conserve che Carola e Alberto presentano ai propri clienti sono abbinati ai vini che li hanno resi celebri.

Carola mi spiega che ha iniziato seguendo il marketing dell’azienda e creando dapprima piccoli eventi di degustazione, poi vedendo la soddisfazione delle persone ha deciso di fare questo grande passo e aprire una struttura, che ospita max 30 posti, che potesse dare un servizio a tutto tondo al cliente finale puntando tutto sulla qualità della materia prima.

La forza dell’azienda è sicuramente quella di mettere il proprio carattere all’interno dei propri prodotti, dandone quindi uno stampo unico e riconoscibile a tutti coloro che li degustano creando una tasting experience rara e indimenticabile.

 

Dopo questo incontro torno a casa, ricca di un’altra storia di vita e lavoro che mi conferma che questo territorio ha ancora molto da raccontare.

 

Micol Piazza

Itinerario in zona ed esperienza

Gita in Oltrepò, scoprendo Rovescala: un paese d’altri tempi.
Az. Agr. Valdamonte, degusta il vino della nuova generazione!

Condividi

Azienda Agricola e Agrituristica Valdamonte
Tag:             

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *